Marelab

Tecnico per la gestione degli impianti navali di refrigerazione e climatizzazione (Frigorista navale)

Sequenza di processo Funzionamento e manutenzione impianti di refrigerazione
Qualificazione regionale TECNICO PER LA GESTIONE DEGLI IMPIANTI NAVALI DI REFRIGERAZIONE E CLIMATIZZAZIONE
(FRIGORISTA NAVALE)
Referenziazioni della qualificazione Nomenclatura delle unità Professionali (NUP/CP ISTAT 2006):
6.2.5.3.0 - Frigoristi navali.
Nomenclatura delle unità Professionali (NUP/CP ISTAT 2011):
6.2.3.4.2 - Frigoristi navali.
Classificazione delle attività economiche (ATECO 2007/ISTAT):
50.10 Trasporto marittimo e costiero di passeggeri
50.20 Trasporto marittimo e costiero di merci
33.12.4 Riparazione e manutenzione di attrezzature di uso non
domestico per la refrigerazione e la ventilazione.
Livello EQF EQF 4
Descrizione sintetica della qualificazione e delle attività Il Tecnico per la gestione degli impianti navali di refrigerazione e climatizzazione -Frigorista navale è l’operaio specializzato che esegue a bordo della nave, secondo le direttive del proprio caposervizio, i lavori di riparazione e manutenzione degli impianti ed apparecchiature di refrigerazione e climatizzazione. Effettua la manutenzione ordinaria di tutto l’impianto di refrigerazione/climatizzazione, in base alle specifiche tecniche e alle norme vigenti in materia di sicurezza del lavoro e di protezione dell’ambiente. Tiene costantemente sotto controllo la temperatura delle celle frigo e dei vari locali di bordo, entro la soglia predefinita e registra i dati tecnici delle rilevazioni di temperatura.

Competenza N.1

Effettuare la messa in funzione dell’impianto di refrigerazione/ climatizzazione
Risultato atteso: impianto funzionante correttamente

Abilità

/ Predisporre manovre per la pressatura e vuotatura degli impianti di refrigerazione
/ Eseguire la ricerca delle fughe di gas refrigerante
/ Effettuare la taratura dei componenti dell’impianto di refrigerazione/climatizzazione
/ Verificare la funzionalità degli impianti nel rispetto delle normative del settore
/ Compilare la documentazione tecnica relativa agli impianti

Conoscenze

/ Tecnica di messa a punto degli impianti di refrigerazione/climatizzazione
/ Tecnologia del vuoto
/ Elementi di fisica tecnica
/ Normative del settore
/ Tecniche di gestione ecocompatibile dei gas refrigeranti documentazione tecnica

Indicazioni per la valutazione delle competenze

Oggetto di osservazione
Le operazioni di messa in funzione degli impianti di refrigerazione/ climatizzazione.
Indicatori
/ Esecuzione del vuoto, carica di refrigeranti nell’impianto, ricerca delle fughe, taratura dell’impianto di refrigerazione/climatizzazione, verifica funzionalità dell’impianto refrigerazione/climatizzazione, compilazione documentazione tecnica.

Competenza N.2

Eseguire la manutenzione degli impianti e apparecchi di refrigerazione/climatizzazione
Risultato atteso: impianti sicuri ed efficientemente funzionanti

Abilità

/ Applicare le procedure per la manutenzione preventiva, predittiva e di pronto intervento
/ Individuare eventuali anomalie e relative modalità di risoluzione guasti
/ Eseguire le operazioni di recupero e ricarica dei gas refrigeranti applicando la normativa vigente
/ Ripristinare le funzionalità degli impianti di refrigerazione/climatizzazione

Conoscenze

/ Tecnologia della manutenzione
/ Diagnostica guasti

Indicazioni per la valutazione delle competenze

Oggetto di osservazione
Le operazioni di manutenzione degli impianti di refrigerazione/climatizzazione
Indicatori
/ Verifica degli impianti con prove strumentali ed esame a vista, stilare l’eventuale rapporto sull’intervento di manutenzione, verifica periodica degli impianti, sostituzione dei componenti difettosi, recupero e ricarica di gas refrigeranti negli impianti, ripristino funzionalità degli impianti di refrigerazione/climatizzazione

Competenza N.3

Gestire, con tecniche ecocompatibili, l’impianto e il refrigerante nelle operazioni di manutenzione, riparazione o recupero
Risultato atteso: impianti di refrigerazione/climatizzazione gestiti nel rispetto delle norme di sicurezza

Abilità

/ Interpretare la documentazione tecnica
/ Riconoscere la componentistica principale ed accessoria, di comando e controllo
/ Applicare le procedure e le tecniche di assemblaggio per le giunzioni fisse e mobili

Conoscenze

/ Layout impianti di refrigerazione/climatizzazione
/ Tecnologia degli impianti di refrigerazione/climatizzazione
/ Termotecnica ed elementi di termodinamica
/ Elementi di tecnologia della saldatura
/ Tecniche delle giunzioni
/ Elementi di elettrotecnica e tecnologia elettrica

Indicazioni per la valutazione delle competenze

Oggetto di osservazione
Le operazioni di gestione dei componenti di comando e controllo degli impianti di refrigerazione/climatizzazione
Indicatori
/ Interpretare il disegno tecnico/schema costruttivo di un impianto di condizionamento/refrigerazione;
/ Individuare i materiali, i componenti e gli strumenti necessari e funzionali alle lavorazioni da eseguire;
/ Taratura impianti di condizionamento/refrigerazione,
/ Gestione corretta degli impianti frigoriferi, apparecchi per la produzione del freddo,
/ Gestione corretta di impianti per deumidificazione e relativi dispositivi di comando

Abilitazioni ed altri requisiti

Titoli di studio propedeutici all’esercizio della professione Per diventare Frigorista navale è richiesto il diploma di istituto professionale di Stato per le attività marinare, sezione frigoristi (tale requisito, citato nella normativa di riferimento, corrisponde, ad oggi, con il conseguimento del Diploma di Tecnico per la conduzione di impianti automatizzati conseguibile presso Istituto tecnico professionale o altro organismo di formazione) o, in alternativa, il possesso degli “altri requisiti” indicati di seguito.
Abilitazioni / Essere iscritto nelle matricole della gente di mare di prima categoria
/ Aver frequentato con esito favorevole i corsi obbligatori STCW
Altri requisiti / Aver lavorato per almeno 4 anni con qualifica di operaio frigorista presso stabilimenti di produzione o di riparazione di impianti frigoriferi oppure
/ Aver effettuato almeno 24 mesi di navigazione con qualifica di comune di macchina su navi da carico dotate di impianti per la refrigerazione del carico; oppure
/ Aver effettuato almeno 24 mesi di servizio su navi passeggeri in aiuto al frigorista; oppure
/ Essere in possesso della qualifica di operaio motorista; oppure
/ Aver effettuato 24 mesi di navigazione da allievo frigorista o 30 mesi di navigazione da giovanotto frigorista.

Formazione

formazione

Orientamento

orientamento

mestieri del mare

REQUISITI MINIMI

Requisiti per la formazione fissati dalla Convenzione internazionale sugli standard di addestramento, abilitazione e tenuta della guardia per i marittimi.

CONTINUA A LEGGERE

C.C.N.L.

Stipulato il 5 giugno 2007 per l’imbarco dei lavoratori marittimi sulle navi da carico e sulle navi traghetto passeggeri/merci superiori a 151 tonnellate di stazza lorda.
CONTINUA A LEGGERE

CODICE DELLA NAVIGAZIONE

Approvato con Regio Decreto n. 237, il Codice è lo strumento con cui si applica il diritto della navigazione marittima, interna ed aerea (autonomo rispetto al diritto comune).
CONTINUA A LEGGERE

PESCA MARITTIMA

È il Regolamento per l’esecuzione della Legge n. 963 del 1965, che disciplinava la pesca marittima e che è stata soppressa dal D. Lgs. n. 4 del 9 gennaio 2012.
CONTINUA A LEGGERE

marelab  loghi footer