Marelab

Elettricista di bordo

Sequenza di processo Installazione e manutenzione impianti elettrici
Qualificazione regionale ELETTRICISTA DI BORDO
Referenziazioni della qualificazione Nomenclatura delle unità Professionali (NUP/CP ISTAT 2006):
6.2.5.4.0 – Elettomeccanici navali
Nomenclatura delle unità Professionali (NUP/CP ISTAT 2011):
6.2.4.1.1. – Installatori e riparatori di impianti elettrici industriali
Classificazione delle attività economiche (ATECO 2007/ISTAT):
50.10 Trasporto marittimo e costiero di passeggeri 50.20 Trasporto marittimo e costiero di merci 43.21.0 Installazione di impianti elettrici ed elettronici (inclusa manutenzione e riparazione).
Livello EQF EQF 4
Descrizione sintetica della qualificazione e delle attività L’Elettricista di bordo (navi) verifica il funzionamento di impianti elettrici ed esegue la manutenzione ordinaria e la riparazione delle apparecchiature elettriche ed elettroniche di bordo, svolgendo compiti assegnati, doveri o responsabilità, sotto la direzione di una persona che presta servizio a livello operativo o direttivo. Il suo grado di autonomia è a livello di sostegno (support level dell’STCW). Provvede, inoltre alla manutenzione, monitoraggio e controllo degli impianti di illuminazione, segnalazione, riscaldamento e forza motrice in conformità agli schemi dati e alle norme prescritte; monta e installa macchine ed apparecchiature elettriche, delle quali conosce il funzionamento.

Competenza N.1

Approntare, sulla base delle istruzioni ricevute e delle caratteristiche dell’impianto elettrico, strumenti e attrezzature necessari alle diverse fasi di attività di installazione e messa in funzione dell’impianto elettrico, sulla base del progetto, della tipologia di materiali da impiegare e del risultato atteso
Risultato atteso: impianti elettrici pronti per l’uso

Abilità

/ Individuare materiali, strumenti, attrezzature per le diverse fasi di attività sulla base del progetto e della documentazione tecnica
/ Applicare procedure e tecniche di approntamento strumenti e attrezzature

Conoscenze

/ Componentistica
/ Disegno tecnico elettrico
/ Distinta dei materiali
/ Modalità di taratura degli strumenti di controllo delle grandezze elettriche
/ Tecniche di utilizzo di strumenti e attrezzature per la realizzazione di impianti elettrici
/ Tipologia delle principali attrezzature di misura e di controllo
/ Tipologie e caratteristiche del materiale per le reti elettriche
/ Tipologie delle principali attrezzature e strumenti per la realizzazione di impianti Elettrici

Indicazioni per la valutazione delle competenze

Oggetto di osservazione
Le operazioni di taratura, le modalità di utilizzo e preparazione di strumenti e attrezzature necessari all’installazione e funzionamento di impianti elettrici
Indicatori
/ Le modalità di preparazione di attrezzature e strumenti sono appropriate e soddisfacenti

Competenza N.2

Collaborare a predisporre l’impianto elettrico di bordo nei suoi diversi componenti, sulla base delle specifiche progettuali e delle schede tecniche installate, rispettando le norme di sicurezza prescritte per l’utilizzo dell’apparecchiatura elettrica
Risultato atteso: installazione sicura impianti elettrici di bordo

Abilità

/ Applicare tecniche di tracciatura e scanalatura
/ Individuare il posizionamento di scatole e cassette di derivazione da incasso
/ Applicare tecniche di posizionamento e fissaggio
/ Utilizzare tecniche di sorpasso tra le canalizzazioni e di raccordo con quadri elettrici
/ Applicare procedure di giunzione dei canali metallici

Conoscenze

/ Caratteristiche funzionali e applicazione delle canalizzazioni
/ Tecniche di taglio a misura, adattamento, giunzione e fissaggio delle canalizzazioni
/  Tecniche di tracciatura, posizionamento e fissaggio
/ Sicuro utilizzo e funzionamento dell’apparecchiatura elettrica, includendo: - precauzioni di sicurezza da osservare prima di iniziare un lavoro o riparazione - procedure di isolamento - procedure di emergenza - differenti voltaggi di bordo
/ Cause della scossa elettrica  e precauzioni da osservare per evitarla

Indicazioni per la valutazione delle competenze

Oggetto di osservazione
Le procedure e le operazioni di installazione degli impianti elettrici di bordo, nel rispetto delle norme di sicurezza
Indicatori
/ Comprende e segue le istruzioni di sicurezza dell’apparecchiatura e macchinario elettrico
/ Riconosce e riferisce i rischi elettrici e l’apparecchiatura non sicura
/ Comprende il voltaggio di sicurezza per gli utensili portatili
/ Comprende i rischi associati con le apparecchiature ad alta tensione e il lavoro a bordo

Competenza N.3

Contribuire alla sorveglianza del funzionamento degli impianti e macchinari elettrici di bordo, in coerenza con le specifiche progettuali
Risultato atteso: sorveglianza e controllo del funzionamento di impianti e macchinari elettrici

Abilità

/ individuare e adottare le principali tecniche di collaudo degli impianti installati, individuando e revisionando eventuali anomalie
/ identificare strumenti per la riparazione di eventuali anomalie di funzionamento
/ valutare il corretto funzionamento dei dispositivi di protezione e di sicurezza: messa a terra, parafulmine, ecc.
/ tradurre gli interventi effettuati in dati ed informazioni necessarie alla dichiarazione di conformità dell’impianto

Conoscenze

/ Tecniche e modalità di funzionamento degli impianti di ingegneria meccanica, includendo: - forza motrice primaria dell’impianto principale di propulsione - macchinario ausiliario del locale macchina - sistemi di governo - sistemi movimentazione carico - macchinario di coperta - impianti hotel
/ Elettrotecnologia e teoria delle macchine elettriche
/ Quadri di distribuzione dell’energia elettrica e apparecchiatura elettrica
/ Fondamentali di automazione e dei sistemi automatici di controllo e tecnologia
/ Strumentazione, allarmi e sistemi di monitoraggio
/ Trazione elettrica
/ Sistemi di controllo elettroidraulici ed elettropneumatici
/ Collegamento, condivisione del carico e cambi della configurazione elettrica

Indicazioni per la valutazione delle competenze

Oggetto di osservazione
Le operazioni di controllo e sorveglianza del funzionamento di impianti e macchinari elettrici a bordo nave
Indicatori
/ Le modalità di funzionamento, collaudo rilevazione e risoluzione di eventuali anomalie dell’apparecchiatura e degli impianti sono conformi con i manuali operativi
/ I livelli delle prestazioni sono conformi con le specifiche tecniche

Competenza N.4

Contribuire, a livello di supporto, alla manutenzione e riparazione degli impianti e macchinari elettrici di bordo, utilizzando gli utensili portatili, l’apparecchiatura di misurazione elettrica ed elettronica per le operazioni di ricerca dei guasti da manutenere e/o da riparare
Risultato atteso: manutenzione e riparazione impianti elettrici di bordo

Abilità

/ Riconoscere i requisiti di sicurezza per lavorare sugli impianti elettrici di bordo
/ Applicare pratiche di lavoro sicuro
/ Utilizzare gli strumenti di misura, macchine utensili, utensili manuali ed elettrici
/ Interpretare informazioni relative a malfunzionamenti per elaborare ipotesi di soluzione
/ Adottare semplici tecniche di intervento in base all’avaria riscontrata ed al tipo di impianto
/ Usare i materiali e l’attrezzatura per la pitturazione, lubrificazione e pulizia
/ Comprendere ed eseguire le procedure di routine di manutenzione e riparazione
/ Comprendere le linee guida di sicurezza del fabbricante e le istruzioni di bordo
/ Individua i guasti, manutenere e ripristinare le condizioni di funzionamento dell’apparecchiatura elettrica ed elettronica di controllo
/ Eseguire le procedure di sicura manutenzione e riparazione
/ Individuare il cattivo funzionamento del macchinario e localizzare guasti per prevenire il danno
/ Manutenere e riparare gli apparecchi per l’illuminazione e impianti alimentazione
/ Individuare il cattivo funzionamento del macchinario e dei guasti e azione per prevenire il danno

Conoscenze

/ Caratteristiche costruttive e di funzionamento degli impianti e apparecchiature di bordo a CC e CA
/ Tipologie di strumenti di misura, macchine utensili, utensili manuali ed elettrici
/ Tecniche di analisi guasti e malfunzionamenti degli impianti elettrici di bordo
/ Tipologie di attività di manutenzione a bordo nave (pitturazione, lubrificazione, ecc.)
/ Tipologie di procedure di routine di manutenzione e riparazione a bordo nave
/ Tecniche di preparazione della superficie
/ Procedure di eliminazione dei materiali di scarto in base alla normativa sulla sicurezza
/ Le linee guida di sicurezza del fabbricante e le istruzioni di bordo
/ Tecniche e modalità di utilizzo, manutenzione e impiego degli utensili manuali ed elettrici, degli strumenti di misura e delle macchine utensili
/ Conoscenza del lavoro sui metalli
/ Gli schemi elettrotecnici e sicuro isolamento dell’apparecchiatura e dei sistemi associati richiesti prima che al personale sia permesso di lavorare su tale impianto o apparecchiatura
/ Sistemi elettrici ed elettronici funzionanti in aree infiammabili
/ Basi sul sistema di individuazione incendi a bordo
/ Tecniche di manutenzione e riparazione degli impianti fissi di illuminazione e sistemi di rifornimento

Indicazioni per la valutazione delle competenze

Oggetto di osservazione
Le operazioni di manutenzione e riparazione di impianti elettrici a bordo nave
Indicatori
/ L’attuazione delle procedure di sicurezza è soddisfacente
/ La selezione e l’uso dell’apparecchiatura di prova è appropriata e l’interpretazione dei risultati è accurata
/ La selezione delle procedure per l’effettuazione della riparazione e della manutenzione è conforme con i manuali e le buone pratiche
/ Le attività di manutenzione sono svolte in conformità con le specifiche procedure tecniche e di sicurezza
/ La selezione e l’uso dell’attrezzatura e degli utensili è appropriata
/ L’effetto dei cattivi funzionamenti sull’impianto associato e i sistemi è accuratamente identificato, i  disegni tecnici della nave sono  interpretati correttamente, gli strumenti di misurazione e calibrazione sono usati correttamente e le azioni prese sono giustificate
/ L’isolamento, smontaggio e rimontaggio dell’impianto e dell’attrezzatura è conforme con le linee guida di sicurezza del costruttore e le istruzioni di bordo

Competenza N.5

Contribuire al controllo dell’operatività della nave e alla cura delle persone a bordo a livello di supporto, provvedendo al maneggio delle provviste, applicando le precauzioni previste per la prevenzione dell’inquinamento all’ambiente marino e le procedure di salute e sicurezza sul lavoro
Risultato atteso: controllo dell’operatività della nave e cura delle persone a bordo

Abilità

/ Maneggiare provviste
/ Adottare metodologie di stivaggio delle provviste
/ Applicare procedure per prevenire l’inquinamento dell’ambiente marino
/ Adottare comportamenti per la salvaguardia e la sicurezza propria e altrui a bordo nave

Conoscenze

/ Procedure per il sicuro maneggio, stivaggio e rizzaggio delle provviste
/ Tipologie di precauzioni da prendere per prevenire l’inquinamento dell’ambiente marino
/ Modalità di utilizzo e funzionamento dell’attrezzatura anti inquinamento
/ I metodi approvati per l’eliminazione degli inquinanti marini
/ Procedure di sicurezza sul lavoro e la sicurezza personale a bordo, includendo: - sicurezza elettrica - bloccaggio ed etichettatura (lockout/tagout) - sicurezza meccanica - sistemi dei permessi di lavoro - lavori in sopraelevazione - lavori in spazi ristretti - tecniche di sollevamento e metodi per prevenire danni alla schiena
/ Sicurezza chimica e rischio biochimico
/ Dispositivi di protezione individuale

Indicazioni per la valutazione delle competenze

Oggetto di osservazione
Le operazioni di maneggio provviste, prevenzione dell’inquinamento e salvaguardia della salute e sicurezza propria e altrui, sono eseguite secondo le procedure accettate
Indicatori
/ Le operazioni con le provviste sono svolte in conformità con le stabilite pratiche di sicurezza e le istruzioni di funzionamento dell’apparecchiatura
/ Il maneggio delle provviste pericolose, rischiose e dannose è conforme con le stabilite pratiche di sicurezza
/ Le comunicazioni all’interno dell’area di responsabilità dell’operatore hanno costantemente successo
/ Le procedure progettate per la salvaguardia dell’ambiente marino sono osservate in ogni momento
/ Le procedure progettate per la salvaguardia del personale e  della nave sono osservate in ogni momento
/ Le pratiche di lavoro sicuro sono osservate e le appropriate apparecchiature di sicurezza e di protezione sono correttamente usate in ogni momento

Competenza N.6

Far funzionare l’apparecchiatura di emergenza (servizi antincendio, sistemi di allarme ecc.), utilizzando in modo adeguato le dotazioni di emergenza ed antincendio, applicando le procedure previste ed espletando – laddove designato – la funzione di vigile del fuoco
Risultato atteso: funzionamento efficiente dell’apparecchiatura di emergenza

Abilità

/ Riconoscere situazioni di pericolo o di emergenza
/ Utilizzare i segnali di soccorso
/ Utilizzare le tecniche specialistiche antincendio (vigile del fuoco)

Conoscenze

/ I compiti di emergenza e i segnali di allarme
/ Segnali di soccorso pirotecnici; satellitari EPIRB e SART
/ Tipologie di percorsi e vie di fuga dalla nave
/ Procedure per l’annullamento dei falsi allarmi di pericolo e tipologie di azioni da effettuare nel caso di attivazione accidentale
/ Procedure dei compiti e funzioni dei vigili del fuoco di bordo

Indicazioni per la valutazione delle competenze

Oggetto di osservazione
Le operazioni della messa in funzione dell’apparecchiatura d’emergenza presente in sezione coperta.
Indicatori
/ L’azione iniziale nel venire a conoscenza di una situazione di emergenza o anormale è conforme con le pratiche e le procedure stabilite
/ Le comunicazioni sono chiare e concise in ogni momento e gli ordini sono confermati in maniera marinaresca
/ L’integrità dei sistemi di emergenza e di allarme di soccorso è mantenuta in ogni momento

Abilitazioni ed altri requisiti

Titoli di studio propedeutici all’esercizio della professione Per diventare elettricista è richiesto il diploma di istituto professionale di Stato per le attività marinare sezioni elettricisti o elettromeccanici (tale requisito, citato nella normativa di riferimento, corrisponde, ad oggi, con il conseguimento del diploma professionale di Tecnico elettrico).
Abilitazioni / Essere iscritto nelle matricole della gente di mare di prima categoria
/ Elettricista: Aver prestato almeno per 4 anni servizio in uno stabilimento elettrotecnico con qualifica di elettricista; oppure aver effettuato 24 mesi di navigazione da giovanotto elettricista o da allievo elettricista, o 24 mesi di navigazione in servizio di macchina con specifica destinazione ai servizi di categoria dopo frequenza di un corso professionale.
/ Primo elettricista: aver effettuato almeno 12 mesi di navigazione da elettricista o da secondo elettricista.
Altri requisiti Come previsto dal Cap. V della STCW e dai pertinenti decreti ministeriali, in funzione del tipo di nave su cui imbarcherà, l’Elettricista dovrà essere in possesso dei requisiti per lo speciale addestramento del personale su specifici tipi di nave.
Come previsto dal Cap. VI della STCW e dai pertinenti decreti ministeriali, l’Elettricista dovrà inoltre essere in possesso dei requisiti relativi agli standard riguardanti le mansioni di emergenza, sicurezza sul lavoro, security, assistenza medica, sopravvivenza e condotta della navigazione.
Adeguata conoscenza della lingua inglese.

Formazione

formazione

Orientamento

orientamento

mestieri del mare

REQUISITI MINIMI

Requisiti per la formazione fissati dalla Convenzione internazionale sugli standard di addestramento, abilitazione e tenuta della guardia per i marittimi.

CONTINUA A LEGGERE

C.C.N.L.

Stipulato il 5 giugno 2007 per l’imbarco dei lavoratori marittimi sulle navi da carico e sulle navi traghetto passeggeri/merci superiori a 151 tonnellate di stazza lorda.
CONTINUA A LEGGERE

CODICE DELLA NAVIGAZIONE

Approvato con Regio Decreto n. 237, il Codice è lo strumento con cui si applica il diritto della navigazione marittima, interna ed aerea (autonomo rispetto al diritto comune).
CONTINUA A LEGGERE

PESCA MARITTIMA

È il Regolamento per l’esecuzione della Legge n. 963 del 1965, che disciplinava la pesca marittima e che è stata soppressa dal D. Lgs. n. 4 del 9 gennaio 2012.
CONTINUA A LEGGERE

marelab  loghi footer 

Il nostro sito Web utilizza i cookie. Utilizzando il nostro sito e accettando le condizioni della presente informativa, si acconsente all'utilizzo dei cookie in conformità ai termini e alle condizioni dell’informativa stessa.