Marelab

Tecnico dell’installazione e della manutenzione a bordo nave di impianti idraulici e igienico-sanitari (Ottonaio)

Sequenza di processo Installazione e manutenzione a bordo nave di impianti idraulici e igienico-sanitari
Qualificazione regionale TECNICO DELL’INSTALLAZIONE E DELLA MANUTENZIONE A BORDO NAVE DI IMPIANTI IDRAULICI E IGIENICO-SANITARI
(OTTONAIO)
Referenziazioni della qualificazione Nomenclatura delle unità Professionali (NUP/CP ISTAT 2006):
6.2.3.5.2 – Meccanici e montatori di apparecchi termici, idraulici e di
condizionamento.
6.1.3.6.1 - Idraulici nelle costruzioni civili
Nomenclatura delle unità Professionali (NUP/CP ISTAT 2011):
6.2.3.5 – Meccanici e montatori di apparecchi termici, idraulici e di
condizionamento.
6.1.3.6.1 - Idraulici nelle costruzioni civili
Classificazione delle attività economiche (ATECO 2007/ISTAT):
50.10 Trasporto marittimo e costiero di passeggeri.
50.20 Trasporto marittimo e costiero di merci
43.22 Installazione di impianti idraulici, di riscaldamento e di
condizionamento dell’aria.
Livello EQF EQF 4
Descrizione sintetica della qualificazione e delle attività Il Tecnico dell’installazione e della manutenzione a bordo nave di impianti idraulici e igienico-sanitari - Ottonaio interviene per mantenere in efficienza e riparare impianti idraulici e igienicosanitari a bordo delle navi, realizzando interventi di manutenzione e riparazione e verificandone il corretto funzionamento.

Competenza N.1

Controllare il corretto funzionamento degli impianti idraulici ed idro-sanitari a bordo delle navi
Risultato atteso: impianti idraulici ed idro-sanitari funzionanti a bordo delle navi

Abilità

/ Identificare gli strumenti per la rimozione di eventuali anomalie di funzionamento
/ Valutare il corretto funzionamento dei dispositivi di protezione e sicurezza degli impianti
/ Tradurre gli interventi effettuati in dati ed informazioni necessari all’aggiornamento del piano di manutenzione

Conoscenze

/ Principi di disegno tecnico impianti idraulici ed idro-sanitari
/ Impiantistica idraulica, oleodinamica
/ Principali tipologie di impianti idraulici ed idro-sanitari e loro componenti
/ Gli strumenti di lavoro e le attrezzature di intervento sugli impianti idraulici ed idro-sanitari
/ Caratteristiche dei materiali dei componenti costituenti gli impianti: metalli, plastici, mastici e resine
/ Sistemi di distribuzione e di controllo dei fluidi
/ Tecniche di montaggio di apparecchiature idro-sanitarie
/ Tecniche di lavorazione,  adattamento, assemblaggio di tubi di acciaio di rame e di materiale plastico
/ Principali riferimenti legislativi e normativi in materia di sicurezza sul lavoro

Indicazioni per la valutazione delle competenze

Oggetto di osservazione
Le operazioni di mantenimento in efficienza di impianti idraulici ed idro-sanitari
Indicatori
/ Corretto funzionamento degli impianti
/ Rilevazione risoluzione di eventuali anomalie

Competenza N.2

Eseguire la manutenzione e/o riparazione guasti di impianti idraulici ed idro-sanitari a bordo delle navi
Risultato atteso: impianti idraulici ed idrosanitari manutenuti e riparati in condizioni di sicurezza

Abilità

/ Adottare le procedure stabilite per l’esecuzione delle prove di funzionamento degli impianti idraulici e/o igienico-sanitari di bordo
/ Applicare le norme ed utilizzare gli strumenti di prevenzione e di sicurezza sul lavoro
/ Applicare le procedure previste per la registrazione degli interventi effettuati
/ Applicare le tecniche e le procedure di riparazione e di sostituzione delle parti danneggiate
/ Effettuare tempestivamente gli interventi di manutenzione straordinaria per guasti generati da eventi accidentali improvvisi o non previsti
/ Gestire e controllare la propria area di lavoro mantenendo l’ordine, la pulizia e la funzionalità delle attrezzature, secondo le norme del lavoro sicuro

Conoscenze

/ Documentazione tecnica di pertinenza: impiantistica e componentistica
/ Elementi di idraulica e termodinamica
/ Impiantistica idraulica ed oleodinamica
/ Principali tipologie di impianti idraulici ed idro-sanitari e loro componenti
/ Principi di disegno tecnico di impianti idraulici e idro-sanitari, ecc.
/ Sicurezza sul lavoro: regole e modalità di comportamento (generali e specifiche)
/ Sistemi di distribuzione e controllo dei fluidi
/ Strumentazione e attrezzatura per l’installazione di impianti idraulici e idro-sanitari
/ Tecniche di lavorazione, adattamento, assemblaggio di tubi di acciaio, di rame, di materiale plastico e di apparecchiature idrauliche e idrosanitarie
/ Tipologie e caratteristiche dei materiali (metalli, plastici, mastici e resine)

Indicazioni per la valutazione delle competenze

Oggetto di osservazione
Le operazioni di manutenzione e riparazione di impianti idraulici ed idro-sanitari
Indicatori
/ Prove di funzionamento secondo le procedure stabilite; individuazione di anomalie di funzionamento; sostituzione e/o riparazione di parti malfunzionanti o danneggiate.

Competenza N.3

Verificare gli impianti idraulici ed idro-sanitari a bordo delle navi
Risultato atteso: impianti idraulici ed idro-sanitari funzionanti e conformi alle prescrizioni normative

Abilità

/ Applicare la normativa vigente relativa al corretto funzionamento degli impianti di bordo
/ Applicare le norme ed utilizzare gli strumenti di prevenzione e di sicurezza sul lavoro
/ Applicare le procedure per le prove di funzionamento e di tenuta sotto pressione dell’impianto
/ Fornire le istruzioni per il corretto utilizzo e mantenimento in efficienza degli impianti di bordo
/ Leggere ed interpretare le specifiche tecniche e progettuali dell’impianti idraulici di bordo
/ Tarare gli impianti secondo i parametri tecnici di funzionamento stabiliti dal progetto
/ Utilizzare gli strumenti e gli attrezzi per la verifica del regolare funzionamento dell’impianto o delle sue parti ripristinate

Conoscenze

/ Elementi di idraulica
/ Impiantistica idraulica ed oleodinamica
/ Elementi di idraulica e termodinamica
/ Impiantistica idraulica ed oleodinamica
/ Principali tipologie di impianti idraulici ed idro-sanitari e loro componenti
/ Principi di disegno tecnico di impianti idraulici e idro-sanitari, ecc.
/ Procedure e strumenti per la verifica di impianti idraulici
/ Sicurezza sul lavoro: regole e modalità di comportamento (generali e specifiche)
/ Sistemi di distribuzione e controllo dei fluidi
/ Strumentazione e attrezzatura per l’installazione di impianti idraulici e idro-sanitari
/ Tecniche di lavorazione, adattamento, assemblaggio di tubi di acciaio, di rame, di materiale plastico e di apparecchiature idrauliche e idrosanitarie
/ Tipologie e caratteristiche dei materiali (metalli, plastici, mastici  e resine)

Indicazioni per la valutazione delle competenze

Oggetto di osservazione
Le operazioni di verifica degli impianti idraulici ed idro-sanitari.
Indicatori
/ Verifica funzionale, visiva e strumentale, degli impianti; riparazione efficiente di eventuali anomalie.

Abilitazioni ed altri requisiti

Titoli di studio propedeutici all’esercizio della professione Aver conseguito la qualifica di operaio meccanico (non obbligatoria) e dimostrare comprovata esperienza a bordo nave così come indicato nella sezione “altri requisiti” del DPR 231/06.
Abilitazioni / Essere iscritto nelle matricole della gente di mare di prima categoria (avendo conseguito l’idoneità sanitaria ed al nuoto e alla voga)
/ Aver frequentato con esito favorevole i corsi obbligatori STCW
Altri requisiti / Aver lavorato per almeno 4 anni come operaio in stabilimenti di costruzione, riparazione ed allestimento navi o in stabilimenti di installazione e riparazione di impianti idraulici oppure
/ Aver effettuato 24 mesi di navigazione da allievo ottonaio o 36 mesi di navigazione come giovanotto di macchina

Formazione

formazione

Orientamento

orientamento

mestieri del mare

REQUISITI MINIMI

Requisiti per la formazione fissati dalla Convenzione internazionale sugli standard di addestramento, abilitazione e tenuta della guardia per i marittimi.

CONTINUA A LEGGERE

C.C.N.L.

Stipulato il 5 giugno 2007 per l’imbarco dei lavoratori marittimi sulle navi da carico e sulle navi traghetto passeggeri/merci superiori a 151 tonnellate di stazza lorda.
CONTINUA A LEGGERE

CODICE DELLA NAVIGAZIONE

Approvato con Regio Decreto n. 237, il Codice è lo strumento con cui si applica il diritto della navigazione marittima, interna ed aerea (autonomo rispetto al diritto comune).
CONTINUA A LEGGERE

PESCA MARITTIMA

È il Regolamento per l’esecuzione della Legge n. 963 del 1965, che disciplinava la pesca marittima e che è stata soppressa dal D. Lgs. n. 4 del 9 gennaio 2012.
CONTINUA A LEGGERE

marelab  loghi footer