Marelab

Collaboratore polivalente nelle strutture ricettivee ristorative di bordo (Utility sezione hotel)

Sequenza di processo Realizzazione servizio di ristorazione
Realizzazione servizio alloggio
Realizzazione servizio bar
Qualificazione regionale COLLABORATORE POLIVALENTE NELLE STRUTTURE RICETTIVE E RISTORATIVE DI BORDO
(UTILITY SEZIONE HOTEL)
Referenziazioni della qualificazione Nomenclatura delle unità Professionali (NUP/CP ISTAT 2006):
8.2.2.2 Personale non qualificato nei servizi di ristorazione
8.2.2.1.0 - Personale addetto alla pulizia in esercizi alberghieri,
extralberghieri e sulle navi
5.1.3.4.0 Addetti all’informazione e all’assistenza dei clienti
Nomenclatura delle unità Professionali (NUP/CP ISTAT 2011):
5.2.2.2 Addetti alla preparazione, alla cottura e alla distribuzione di cibi
5.2.2.2.3 Addetti al banco nei servizi di ristorazione
8.1.4.1 Personale non qualificato addetto alla pulizia nei servizi di
alloggio e nelle navi
8.1.4.2 Personale non qualificato nei servizi di ristorazione
5.1.3.4.0 Addetti all’informazione e all’assistenza dei clienti
Classificazione delle attività economiche (ATECO 2007/ISTAT):
50.10 Trasporto marittimo e costiero di passeggeri
10.85 Produzione di pasti e piatti preparati
55.10 Alberghi e strutture simili
56.10.11 Ristorazione con somministrazione
56.10.12 Attività di ristorazione connesse alle aziende agricole
56.10.50 Ristorazione su treni e navi
56.21.00 Catering per eventi, banqueting
56.29.10 Mense
56.29.20 Catering continuativo su base contrattuale
56.30.00 Bar e altri esercizi simili senza cucina
Livello EQF EQF 3
Descrizione sintetica della qualificazione e delle attività Il Collaboratore polivalente nelle strutture ricettive e ristorative di bordo è una figura professionale in grado di eseguire una serie di compiti finalizzati a contribuire all’efficiente funzionamento della struttura ricettiva e ristorativa di bordo in cui opera. Nello specifico tale figura professionale è in grado di assicurare l’igiene e la funzionalità della struttura segnalando eventuali anomalie al caposervizio e svolgendo in modo autonomo tutte le operazioni di pulizia e di riassetto dei locali,
delle attrezzature, del materiale operativo in genere. È in grado di eseguire operazioni preliminari di cucina, di sala e di bar; collabora inoltre al ricevimento, immagazzinamento e stoccaggio dei prodotti.
All’occorrenza può svolgere attività di facchinaggio. Il collaboratore polivalente trova prevalentemente sulle navi passeggeri.

Competenza N.1

Sapersi orientare a bordo nave, riconoscendo le caratteristiche strutturali di una nave (traghetto, nave da crociera) e identificando le caratteristiche organizzative di un equipaggio
Risultato atteso: orientamento a bordo nave e riconoscimento delle caratteristiche di un equipaggio

Abilità

/ Identificare tecniche di orientamento a bordo nave
/ Identificare le funzioni e i ruoli di un equipaggio
/ Adottare procedure di comportamento adeguate al protocollo di un equipaggio di una nave
/ Riconoscere i tempi organizzativi e di lavoro a bordo nave
/ Saper gestire le relazioni con i propri colleghi anche nei tempi dedicati al riposo

Conoscenze

/ Elementi basilari sulla struttura e funzionamento di una nave
/ Pianta nave: tecniche di orientamento
/ Tipologie di servizi e di esercizi commerciali di una nave
/ Gerarchia di bordo
/ Sezioni di bordo
/ Struttura del reparto
/ Tipologie di divise secondo il livello gerarchico e policy dell’azienda

Indicazioni per la valutazione delle competenze

Oggetto di osservazione
Le modalità di orientamento a bordo nave e di riconoscimento delle caratteristiche organizzative di un equipaggio
Indicatori
/ Le caratteristiche strutturali e organizzative di una nave e le tecniche di orientamento, sono descritte in modo corretto

Competenza N.2

Collaborare con l’èquipe di lavoro presente nella struttura ricettiva e/o ristorativa di bordo
Risultato atteso: conseguimento degli obiettivi di servizio ricettivo e/o ristorativo lavorando, a livello di supporto, in gruppo

Abilità

/ Coadiuvare nell’esecuzione di operazioni connesse con i servizi ricettivi e ristorativi di bordo
/ Applicare metodi idonei per la conservazione e la manipolazione dei cibi

Conoscenze

/ Caratteristiche, tipologie e modalità organizzative delle strutture ricettive e ristorative di bordo
/ Principi, tecniche di utilizzo e strumenti dei servizi ricettivi e ristorativi di bordo
/ Elementi di base di gestione del magazzino e principi merceologici

Indicazioni per la valutazione delle competenze

Oggetto di osservazione
Le operazioni di coordinamento con l’equipe di lavoro.
Indicatori
/ Definizione dei compiti e dei carichi di lavoro di ciascuna risorsa, e coordinamento delle attività.

Competenza N.3

Collaborare all’attuazione delle procedure per la sicurezza (safety & security) in situazioni di rischio potenziale per la sicurezza, la salute e l’ambiente nei luoghi di lavoro (a bordo nave), rispondendo prontamente alle emergenze, come da incarico ricevuto, e assumere comportamenti corretti e consapevoli di prevenzione e rispetto delle norme igienico sanitarie
Risultato atteso: gestione sicurezza a bordo nave

Abilità

/ Identificare le situazioni di emergenza e danni all’ambiente marino
/ Identificare e segnalare eventuali situazioni di rischio e/o pericolo per le persone a bordo
/ Riconoscere situazioni di pericolo o di emergenza
/ Assumere comportamenti volti alla pulizia ed igiene personale
/ Applicare il sistema HACCP
/ Impiegare attrezzi, strumenti e detergenti idonei
/ Effettuare la pulizia e il riassetto dei locali

Conoscenze

/ Rischi e dei pericoli relativi alle operazioni nelle sale ristorante/bar/alloggi a bordo di una nave
/ Procedure di base per la protezione dell’ambiente
/ Metodi approvati per lo smaltimento degli inquinanti marini
/ Sicurezza sul lavoro: regole e modalità di comportamento (generali e specifiche)
/ La normativa internazionale e la normativa italiana in materia di Igiene alimentare
/ Batteri, virus, muffe e parassiti animali
/ Principi del Sistema HACCP
/ Tecniche di utilizzo delle attrezzature, dei prodotti di pulizia e sanificazione

Indicazioni per la valutazione delle competenze

Oggetto di osservazione
Le modalità di applicazione delle procedure di emergenza, di protezione dell’ambiente marino e di applicazione delle procedure di igiene.
Indicatori
/ Le procedure progettate per la salvaguardia dei passeggeri, del personale e della nave sono osservate in ogni momento
/ Le pratiche di lavoro sicuro sono osservate e l’appropriato dispositivo di sicurezza e di protezione è usato correttamente in ogni momento
/ Le norme e le procedure di base per la protezione dell’ambiente sono chiaramente comprese
/ Le procedure e i comportamenti di igiene alimentare e pulizia personale e dei locali sono applicati correttamente

Abilitazioni ed altri requisiti

Titoli di studio propedeutici all’esercizio della professione Aver conseguito la qualifica di Operatore della ristorazione (indirizzo sala e bar) acquisita presso un Istituto Professionale Alberghiero o un Organismo di Formazione Professionale accreditato o aver assolto l’obbligo formativo e dimostrare comprovata esperienza a bordo nave così come indicato nella sezione “altri requisiti”.
Abilitazioni Essere iscritto nelle matricole della gente di mare di seconda categoria
Aver frequentato con esito positivo i corsi obbligatori previsti dalla STCW
Altri requisiti Aver compiuto 18 anni di età ed aver effettuato almeno 12 mesi di effettiva navigazione da garzone di prima o da garzone di camera oppure comprovare di aver prestato almeno un anno di servizio in albergo, o di aver maturato almeno 24 mesi di navigazione come allievo: commis, cabin steward, lounge steward e comune di camera.

Formazione

formazione

Orientamento

orientamento

mestieri del mare

REQUISITI MINIMI

Requisiti per la formazione fissati dalla Convenzione internazionale sugli standard di addestramento, abilitazione e tenuta della guardia per i marittimi.

CONTINUA A LEGGERE

C.C.N.L.

Stipulato il 5 giugno 2007 per l’imbarco dei lavoratori marittimi sulle navi da carico e sulle navi traghetto passeggeri/merci superiori a 151 tonnellate di stazza lorda.
CONTINUA A LEGGERE

CODICE DELLA NAVIGAZIONE

Approvato con Regio Decreto n. 237, il Codice è lo strumento con cui si applica il diritto della navigazione marittima, interna ed aerea (autonomo rispetto al diritto comune).
CONTINUA A LEGGERE

PESCA MARITTIMA

È il Regolamento per l’esecuzione della Legge n. 963 del 1965, che disciplinava la pesca marittima e che è stata soppressa dal D. Lgs. n. 4 del 9 gennaio 2012.
CONTINUA A LEGGERE

marelab  loghi footer 

Il nostro sito Web utilizza i cookie. Utilizzando il nostro sito e accettando le condizioni della presente informativa, si acconsente all'utilizzo dei cookie in conformità ai termini e alle condizioni dell’informativa stessa.