Marelab

Ispettore tecnico delle navi (Technical marine superintendent)

 

Sequenza di processo Gestione e controllo dell’efficienza della nave
Qualificazione regionale ISPETTORE TECNICO DELLE NAVI
(TECHNICAL MARINE SUPERINTENDENT)
Referenziazioni della qualificazione Nomenclatura delle unità Professionali (NUP/CP ISTAT 2006):
2.2.1.1.2 - ingegneri navali
Nomenclatura delle unità Professionali (NUP/CP ISTAT 2011):
3.1.8.1.0 - tecnici della sicurezza degli impianti
2.2.1.1.2 - ingegneri navali
Classificazione delle attività economiche (ATECO 2007/ISTAT):
50.1 Trasporto marittimo e costiero di passeggeri
50.2 Trasporto marittimo e costiero di merci
Livello EQF EQF 5
Descrizione sintetica della qualificazione e delle attività L’Ispettore Tecnico delle navi – Technical marine superintendent ha il compito di mantenere la nave in efficienza attraverso l’attuazione dei piani di manutenzione ordinaria e straordinaria e attraverso verifiche periodiche a bordo, in accordo alle direttive dei costruttori, alle normative di bandiera ed internazionali e nel rispetto delle specifiche
operative.

Competenza N.1

Condurre ispezioni tecniche a bordo delle navi, nel rispetto di quanto previsto dalle procedure di compagnia, garantendo anche supporto all’ufficio Armamento nella fase di valutazione delle performances dell’equipaggio
Risultato atteso: conduzione ispezioni tecniche a bordo nave

Abilità

/ Valutare gli aggiornamenti necessari ai manuali della Compagnia.
/ Riconoscere le caratteristiche di una nave e delle sue operazioni
/ Supervisionare il corretto utilizzo dei macchinari e della loro automazione
/ Utilizzare la lingua inglese, sia scritta che parlata, a livello intermediate (B1 – B2)
/ Decidere le contromisure da prendere in caso di incidente.
/ Verificare che il personale di bordo, sia adeguatamente formato e informato sui rischi relativi alla sicurezza, navigazione, security e protezione dell’ambiente marino
/ Supporto all’ufficio Armamento nella fase di valutazione delle performances

Conoscenze

/ Tecniche di pianificazione e gestione dell’audit tecnico
/ Normative di classe e documentazione di bordo
/ Tipologie di certificati ed altri documenti richiesti da tenere a bordo delle navi secondo le convenzioni internazionali
/ Tecniche di progettazione manuali e procedure tecniche
/ Regolamenti degli enti di classifica
/ Equipaggiamenti di sicurezza, salvataggio e antinquinamento
/ Procedure per la gestione delle emergenze
/ Tecniche di gestione delle risorse
/ Elementi di valutazione delle performances del personale di bordo
/ Tipologie di training in materia di sicurezza, per marittimi.
/ Principi grammaticali e linguistici della lingua Inglese e terminologia tecnica di settore
/ Procedure del manuale SMS delle Compagnie

Indicazioni per la valutazione delle competenze

Oggetto di osservazione
Le operazioni e le procedure per la conduzione delle ispezioni tecniche a bordo nave, compresa la valutazione delle performance dell’equipaggio per tutto ciò che concerne il mantenimento tecnico e funzionale dei macchinari, delle attrezzature e della nave
Indicatori
/ Le normative di classe, le tipologie di documentazioni di bordo e i regolamenti di classifica sono conosciuti approfonditamente e applicate durante l’ispezione tecnica
/ Le procedure e le modalità di conduzione dell’ispezione tecnica sono seguite secondo i regolamenti SMS della compagnia
/ Le non conformità sono rilevate in base alle normative e regolamenti non applicati correttamente
/ Le valutazioni delle performance del personale sono identificate in modo corretto e adeguato alle non conformità rilevate

Competenza N.2

Gestire tematiche connesse alla manutenzione di macchinari e apparecchiature di bordo e alla riparazione e carenaggio della nave, interfacciandosi con il Comando; fornendo assistenza tecnica anche in caso di avarie e malfunzionamenti e visionando i rapporti delle navi; pianificando e preparando le specifiche di lavoro di riparazione e carenaggio; verificando i lavori svolti e interfacciandosi con i registri di classifica per il mantenimento della nave in classe
Risultato atteso: supervisione lavori di manutenzione, riparazione e carenaggio

Abilità

/ Valutare il comportamento del mezzo nelle diverse condizioni ambientali, meteorologiche e fisiche in sicurezza ed economicità.
/ Valutare e analizzare le prestazioni di apparati e sistemi di bordo
/ Saper leggere ed interpretare le monografie dei costruttori dei macchinari di bordo
/ Leggere e riprodurre uno schema di tubazioni e macchinari
/ Valutare le esigenze di manutenzione di macchinari e apparati e di riparazione della nave
/ Interfacciarsi con gli enti di classifica per il mantenimento della nave in classe

Conoscenze

/ Tipologie di disegni tecnici ed elettrici
/ Tipologie di schemi degli impianti di bordo
/ Nozioni di architettura navale
/ Conoscenza delle tipologie di manutenzione, riparazione dei macchinari e attrezzature di bordo
/ Tecniche di officina
/ Cantieristica navale
/ Tecniche di trattamento e pitturazione delle lamiere a scafo
/ Specifiche tecniche dei costruttori (Monografie)
/ Regolamenti degli enti di classifica

Indicazioni per la valutazione delle competenze

Oggetto di osservazione
Le operazioni e le procedure connesse alle attività di manutenzione di macchinari e attrezzature di bordo e alle attività di riparazione e carenaggio della nave
Indicatori
/ I disegni tecnici/elettrici e gli schemi di impianto sono letti e interpretati in modo corretto, in base alle specifiche di costruzione e ai principi elettrici e meccanici fondamentali
/ Le disfunzioni e anomalie di macchinari e della nave sono identificate in modo corretto
/ La pianificazione delle attività di manutenzione e riparazione è applicata secondo le procedure della compagnia e gli standard normativi accettati

Competenza N.3

Seguire le modalità di approvvigionamento di materiali e servizi necessari all’operatività della nave: preparando il budget, in collaborazione con il responsabile tecnico ed ufficio acquisti; gestendo con quest’ultimo le richieste di acquisto materiali, attrezzature, pezzi di rispetto e servizi; gestendo il magazzino, in accordo alle politiche e agli obiettivi aziendali e verificando la coerenza delle giacenze a bordo con le rimanenze ad inventario
Risultato atteso: gestione approvvigionamenti e magazzino

Abilità

/ Programmare gli acquisti per la gestione del mezzo in termini di efficienza ed economicità.
/ Valutare la necessità di acquisto di materiali e attrezzature, in base al budget assegnato
/ Interfacciarsi col responsabile tecnico e con l’ufficio acquisti della compagnia per la pianificazione del budget e degli approvvigionamenti
/ Gestire i rapporti con i fornitori di servizio
/ Applicare tecniche e procedure di gestione del magazzino
/ Utilizzare i sistemi informativi gestionali

Conoscenze

/ Tecniche di budgeting e controllo di gestione
/ Tecniche di valutazione dei fornitori di servizi
/ Tipologie di approvvigionamenti richiesti per l’operatività e la manutenzione della nave
/ Sistemi informativi e gestionali / Procedure per la gestione magazzino a bordo nave

Indicazioni per la valutazione delle competenze

Oggetto di osservazione
Le operazioni relative all’approvvigionamento e immagazzinamento di materiali, attrezzature, pezzi di rispetto e servizi
Indicatori
/ La pianificazione degli approvvigionamenti è realizzata in modo esaustivo alle richieste nave ed in base al budget assegnato
/ La fornitura degli approvvigionamenti e il loro immagazzinamento è seguita seguendo le procedure della compagnia e in accordo alle prestazioni tecniche del materiale acquistato

Competenza N.4

Eseguire investigazioni in caso di incidenti o avarie della nave, in collaborazione con i responsabili degli uffici competenti e le autorità marittime e gli enti assicurativi, al fine di identificarne le cause e mettere in atto le azioni correttive.
Risultato atteso: investigazione incidenti

Abilità

/ Saper condurre un investigazione in seguito a un incidente o mancato incidente
/ Saper analizzare dati e informazioni statistiche riferite a precedenti incidenti

Conoscenze

/ Tecniche della pianificazione e gestione dell’investigazione
/ Conoscere la gestione dei mezzi di comunicazione
/ Conoscenze tecniche di gestione emergenze

Indicazioni per la valutazione delle competenze

Oggetto di osservazione
Le operazioni e le modalità di investigazione degli incidenti e delle azioni correttive identificate e processate
Indicatori
/ Le procedure di pianificazione e gestione dell’investigazione sono adeguatamente perseguite secondo quanto previsto dalle normative e standard internazionali
/ Le procedure per il monitoraggio delle operazioni effettuate dall’equipaggio e della modalità di manutenzione e messa in funzione degli equipaggiamenti, sono conformi con i requisiti legislativi
/ Gli incidenti avvenuti o mancati, sono identificati in modo corretto e adeguato, in modo da garantire la sicurezza delle persone a bordo, della navigazione, della nave e dell’ambiente marino
/ Le azioni correttive/preventive sono tempestivamente  identificate in modo corretto  e adeguato per garantire la sicurezza delle persone a bordo, della navigazione, della nave e dell’ambiente marino

Abilitazioni ed altri requisiti

Titoli di studio propedeutici all’esercizio della professione È preferibile un titolo di Capitano di macchina e/o una Laurea in Ingegneria Navale o Meccanica
Abilitazioni Non previste
Altri requisiti Adeguata conoscenza della lingua inglese (liv. Intermediate)
Attestazione di auditor interno, conoscenza SOLAS, Regolamento sicurezza, normativa marittima IMO, ILO, Comunità Europea, nazionale e normativa enti di classifica.

Formazione

formazione

Orientamento

orientamento

mestieri del mare

REQUISITI MINIMI

Requisiti per la formazione fissati dalla Convenzione internazionale sugli standard di addestramento, abilitazione e tenuta della guardia per i marittimi.

CONTINUA A LEGGERE

C.C.N.L.

Stipulato il 5 giugno 2007 per l’imbarco dei lavoratori marittimi sulle navi da carico e sulle navi traghetto passeggeri/merci superiori a 151 tonnellate di stazza lorda.
CONTINUA A LEGGERE

CODICE DELLA NAVIGAZIONE

Approvato con Regio Decreto n. 237, il Codice è lo strumento con cui si applica il diritto della navigazione marittima, interna ed aerea (autonomo rispetto al diritto comune).
CONTINUA A LEGGERE

PESCA MARITTIMA

È il Regolamento per l’esecuzione della Legge n. 963 del 1965, che disciplinava la pesca marittima e che è stata soppressa dal D. Lgs. n. 4 del 9 gennaio 2012.
CONTINUA A LEGGERE

marelab  loghi footer 

Il nostro sito Web utilizza i cookie. Utilizzando il nostro sito e accettando le condizioni della presente informativa, si acconsente all'utilizzo dei cookie in conformità ai termini e alle condizioni dell’informativa stessa.